La nuova partnership permette ai viaggiatori di prenotare hotel Expedia con Bitcoin

I pagamenti criptati per le prenotazioni di viaggi hanno appena ottenuto un’altra opzione come il servizio di prenotazione di viaggi cripto-friendly Travala.com hotel integrato offerto dal gigante delle prenotazioni Expedia sul suo sito.

Gli utenti del sito potranno prenotare hotel e alloggi da Expedia

Gli utenti del sito potranno prenotare hotel e alloggi da Expedia attraverso la piattaforma di Travala.com, utilizzando un’API offerta da Expedia Partner Solutions (EPS), uno dei marchi del Gruppo Expedia, ha dichiarato oggi Travala.com.

La notizia di oggi segna anche una svolta per Expedia, che a metà del 2018 ha dichiarato di aver disabilitato un’opzione di pagamento bitcoin (BTC) dal proprio sito web, dopo averla offerta nell’ambito di una partnership con Coinbase dal 2014.

Ora, la selezione per i viaggiatori riguarda più di 700.000 hotel del Gruppo Expedia, che grazie alla nuova partnership possono essere prenotati e pagati con più di 30 criptoasset.

Tra i criptoassets che Travala.com permette di acquistare in sono BTC, ethereum (ETH), binance coin (BNB), e AVA gettoni di Travala.com.

Commentando la nuova partnership con Travala.com

Commentando la nuova partnership con Travala.com, il Senior Vice President di Expedia Group, Alfonso Paredes, ha affermato che fornire più scelte di pagamento è importante per l’azienda, dicendo: „In EPS siamo appassionati di innovazione e riconosciamo che le scelte di prenotazione e pagamento continuano ad evolversi in un mondo in rapido cambiamento“.

Nel frattempo, il CEO e co-fondatore di Travala.com, Juan Otero, ha sottolineato che i propri dati di utilizzo mostrano che „il desiderio di viaggiare sta tornando, con un aumento dell’81% delle notti prenotate e del traffico del sito web del 50% settimana su settimana“.

La notizia della nuova partnership arriva dopo che Travala.com a maggio di quest’anno ha annunciato una fusione con il portale di prenotazione voli Binance-backed travelbyBit. Secondo l’annuncio di allora, le due società continueranno per ora a gestire servizi separati, ma si scambieranno le offerte di viaggio, mentre in un secondo momento si integreranno completamente l’una con l’altra e creeranno una „grande agenzia di viaggi online“.